domenica 31 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Bimbo ingerisce cocaina:morto
Brasile, il piccolo aveva 2 anni
Un bimbo brasiliano di 2 anni è morto dopo aver ingerito della cocaina comprata dal padre. Secondo fonti mediche, il bambino era nella sua casa di Sanga Puità quando ha aperto un pacchetto di carta metallizzata contente 5 grammi di cocaina che aveva comprato suo padre. Il bimbo, curioso, ha assaggiato la polvere bianca. E' stato ricoverato in ospedale con gravi convulsioni, ma non c'è stato nulla da fare: è morto per una crisi cardiaca.
La tragedia è avvenuta nel sud del Mato Grosso, davanti agli occhi dei genitori. Al momento non è ancora chiaro come il piccolo sia entrato in possesso della droga, ma con molta probabilità il padre deve averla lasciata incustodita in una zona accessibile. Sul caso stanno indagando le forze dell'ordine, che hanno fermato l'uomo. (tgcom 31 agosto 2008)

sabato 30 agosto 2008

SESSUALITA' CARCERARIA

il Movimento per i diritti civili denuncia l'odissea dell'omosessuale, ora ai domiciliari
Gay violentato dai compagni di cella«Sono sieropositivo». E gli altri lo pestano
Dopo le violenze in un carcere calabrese, l'uomo viene trasferito e rinchiuso con i condannati per reati sessuali
ROMA - Un omosessuale viene ripetutamente violentato dai compagni di cella. I quali, quando scoprono che è sieropositivo, lo picchiano e minacciano anche di ucciderlo. L’uomo, a questo punto, viene messo in isolamento in una cella con topi e scarafaggi. Fino a quando non lo trasferiscono nel carcere di un’altra regione, dove per alcuni giorni viene incredibilmente rinchiuso in un reparto riservato a detenuti condannati per reati sessuali. È l'odissea di un detenuto 40enne, arrestato per tentato furto lo scorso giugno. A raccontarla è Franco Corbelli, leader del Movimento dei diritti civili, che ha raccolto la sua testimonianza, ora che l’uomo ha lasciato il carcere e si trova agli arresti domiciliari. «È un episodio di una brutalità e disumanità inaudite», denuncia Corbelli: «L'uomo da qualche giorno agli arresti domiciliari mi ha raccontato per telefono la sua allucinante e dolorosa odissea». «Sono profondamente indignato - continua Corbelli - per quanto accaduto. Chiedo che venga fatta luce e giustizia su questo gravissimo episodio, accertate e perseguite le responsabilità a tutti i livelli. Quel giovane merita rispetto, solidarietà e giustizia. Naturalmente chiedo che in questo carcere venga fatto un attento esame per verificare se a seguito della violenza al giovane omosessuale sieropositivo si siano registrati casi di infezione da Hiv in altri detenuti che devono naturalmente essere seguiti con attenzione e curati adeguatamente per evitare il dilagare della malattia e per scongiurare che si diffonda in questa casa circondariale della Calabria la psicosi Aids».
ARCIGAY - La vicenda denunciata dal Movimento diritti civili, commenta l’Arcigay, «ripropone in modo clamoroso ciò che si sa da sempre: nelle carceri italiane è usuale la violenza sessuale tra uomini. Il vero problema è che moltissimi giovani gay o eterosessuali maschi vengono quotidianamente violentati da singoli o gruppi di detenuti anche a causa del fatto che in questo paese non è possibile discutere civilmente della sessualità delle persone detenute». (da corriere.it, 30 agosto 2008)

NUOVI SCHIAVI

Indiani-schiavi al circo, arrestato
Vibo V., in manette impresario
I carabinieri hanno arrestato a Vibo Valentia il proprietario di un circo per aver ridotto in condizioni di schiavitù alcuni suoi dipendenti indiani. A denunciarlo sono stati gli stessi indiani che hanno raccontato la loro condizione miserabile: un trattamento disumano, turni di lavoro massacranti e uno stipendio di pochi euro al mese. L'uomo, per sfuggire all'arresto, si è nascosto sotto il letto della roulotte in cui si sposta con il suo circo.
All'interno del circo i militari hanno trovato sei cittadini indiani clandestini costretti a dividersi spazi angusti. Uno, in particolare, era costretto a dormire su un materasso divorato dagli di insetti, coperto di spazzatura ed accantonato nel cassone di un camion per il trasporto del cibo per gli animali.
Gli indiani hanno raccontato di lavorare nel circo da due anni con turni che iniziavano alle 6 e si concludevano oltre la mezzanotte. Si occupavano dello smontaggio e del montaggio della struttura, della cura degli animali e della predisposizione dei posti per gli spettatori. Il tutto per soli 150 euro al mese, senza assicurazione e misure di sicurezza, tanto che, hanno riferito, un loro connazionale, alcuni mesi fa, e' morto in un incidente sul lavoro mentre il circo si trovava nel Lazio.
I carabinieri, poi, insieme agli uomini del Corpo forestale dello Stato, hanno accertato che il circo non aveva l'autorizzazione sanitaria per il trasporto degli animali esotici e per lo smaltimento delle tonnellate di rifiuti che producevano. (tgcom 30 agosto 2008)

venerdì 29 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Annega in piscina: bimbo 2 anni giocava con i fratellini
29 ago 21:06 Cronache
TORINO - Stava giocando con i fratelli piu' grandi, il bimbo di 2 anni annegato oggi pomeriggio nella piscina di casa a Rivarossa Canavese, in provincia di Torino. Il piccolo, durante un momento di distrazione dei genitori, sarebbe arrivato all'acqua passando da una porta finestra. (Agr)

LINEE GUIDA PER LA VIOLENZA SESSUALE

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato le linee guida, da seguire di fronte a casi di violenza sessuale. E' in inglese, ma sono certo che non vi fermerete di fronte a questa pseudo- difficoltà. http://www.who.int/violence_injury_prevention/publications/violence/med_leg_guidelines/en/index.html

giovedì 28 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Trento, bimbo cade della scale di casa e muore infilzato da un coltello
TRENTO (28 agosto) - Cade da una scala e muore infilzato da un coltello. E' successo a un bambino di otto anni sotto gli occhi della madre a Trambileno, in Trentino. Il bimbo stava scendendo dalle scale di casa che portano in guardino con in mano un piccolo coltello da cucina, quando è inciampato rotolando sui gradini. Nella caduta il coltello si è infilato nella gola. Vano il tentativo del 118 arrivato da Trento con l'elicottero di rianimare il piccolo morto in seguito alla grave ferita. (da ilmessaggero.it, 28 agosto 2008)

martedì 26 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

ERA IN CASA CON LA MADRE
Ragazzino muore strangolato dalla sciarpa
Giallo ad Asti: un tredicenne trovato morto nella sua abitazione. Forse un tragico gioco
ASTI - Gli inquirenti stanno indagando sulla morte di un ragazzo di 13 anni, trovato senza vita nella sua abitazione di Asti poco prima delle 16. Dalle prime informazioni raccolte pare che la vittima stesse giocando con al collo una sciarpa della sua squadra di pallacanestro quando la fascia di lana è rimasta impigliata tra la maniglia di una porta e la serratura. Il giovane, cadendo, sarebbe rimasto strangolato.
TRAGEDIA - Inutili i soccorsi della madre che ha subito chiamato la polizia. Il comandate della squadra mobile esclude responsabilità di terzi. Tra le ipotesi anche quella del suicidio che, però, la madre tenderebbe ad escludere. La donna disperata ha raccontato agli inquirenti che il figlio era sereno, allegro e poco prima di prendere in mano la sciarpa, stava giovando a carte. È probabile che il corpo senza vita dello studente sarà portato alla camera mortuaria dell'ospedale per l'autopsia. (da corriere.it 26.8.08)

COME MUORE UN BAMBINO

Israele, la piccola Rose è stata uccisa dal nonno arrestato insieme alla madre

TEL AVIV (26 agosto) - Ieri l'appello, disperato, sulle prime pagine dei quotidiani israeliani:«Cosa ti hanno fatto Rose?». La bimba di 4 anni è scomparsa a maggio, ma la denuncia era stata fatta solo due settimane fa. Oggi la notizia dell'arresto della madre e del nonno. Roni Ron, 45 anni, israeliano, è il padre di Benyamin Ron, l'ex marito della madre di Rose, Marie Pizam, 23 anni, francese. Ron, secondo la radio militare israeliana, ha confessato di aver ucciso Rose e gettato il cadavere nel fiume Yarkon a Tel Aviv. Ron ha raccontato di aver schiaffeggiato la piccola e averla uccisa incidentalmente. Ha quindi nascosto la piccola in una valigia poi gettata nel fiume. Il corpo non è stato ancora trovato e la polizia spera che Rose sia ancora viva. Roni Ron ha avuto da Marie due figlie, che hanno uno e due anni. Un ufficiale, citato dalla stampa, aveva precisato ieri che si trattava di «una delle vicende più sconvolgenti» mai indagate dalla polizia.Secondo quanto riferito dal Jerusalm Post, Rose è figlia di una coppia di francesi immigrati in Israele. I due hanno divorziato nel 2007 e la mamma di Rose, Marie, si è fatta una nuova famiglia con il padre del suo ex. Dopo il divorzio il papà di Rose ha portato la piccola in Francia. Poi, su richiesta di suo padre e della sua ex, ha riportato la piccola in Israele che però è stata affidata a sua nonna, la madre di Roni Ron, l'assassino. Roni Ron è andato a riprendere la bambina. Da quel giorno nessuno della famiglia ha più avuto sue notizie. Ron continuava a dire che Rose era tornata in Francia. La bisnonna Viviane alla quale era stata affidata si è decisa a denunciarne la scomparsa solo due settimane fa. E' agli arresti domiciliari. (da ilmessaggero.it 26.8.08)

lunedì 25 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Incendio nel Casertano, muore bimba
Il rogo causato da un corto circuito
Una bambina di due anni è morta nell'incendio di un'abitazione a Pontelatone (Caserta): nell'attimo in cui si sono sprigionate le fiamme la piccola si trovava nell'appartamento insieme al padre, un uomo di origine albanese, la madre e un fratello di quattro anni. Gli altri occupanti della casa non hanno riportato ferite. Secondo i primi rilevamenti effettuati da carabinieri e vigili del fuoco, a causare l'incendio sarebbe stato un corto circuito.
La piccola vittime si chiamava Asia Buzi: aveva quattro fratelli, tre dei quali al momento dell'incendio erano fuori insieme alla mamma, una donna italiana. Secondo gli accertamenti dei carabinieri di Capua, il cittadino albanese, in Italia da alcuni anni, ha un regolare permesso di soggiorno. I vigili del fuoco, dopo alcune ore di intenso lavoro per domare il rogo, hanno recuperato il corpo della bambina. Si indaga per risalire alle cause certe dell'incendio. (da tgcom 25 agosto 2008)

venerdì 22 agosto 2008

giovedì 21 agosto 2008

L'OMICIDIO DELL'OMOSESSUALE

L'OMICIDIO DELL'OMOSESSUALE
Tanti anni fa (1997) scrissi, insieme a colleghi e poliziotti, questo articolo: Giusti G., Marella G. L., Cave Bondi G., Marinelli E., Rossi P., D’Alfonso A., Intini A., Liviero V.: L’omicidio dell’omosessuale. Riv. It. Med. Leg., 19, 1343, 1997. Tre giorni fa, a Roma, nel corso di un incontro omosessuale, un uomo è stato ucciso e ieri l'omicida è stato catturato. Questo articolo di Repubblica http://roma.repubblica.it/dettaglio/Arrestato-il-killer-dellarchitetto-E-stato-incastrato-dalle-impronte/1503469?ref=rephp descrive esattamente le caratteristiche di questo tipo di omicida e di delitto che avevamo individuato 11 anni fa. E’ un segno che la collaborazione fra Polizia e medici legali può dare frutti anche oltre la singola contingenza.

martedì 19 agosto 2008

COSI' MUORE UN BAMBINO

Argentina: 14 bambini uccisi da sperimentazione vaccino, indagata la GlaxoSmithKline
19 ago 17:24 Esteri
BUENOS AIRES - Un programma di sperimentazione di un vaccino per la polmonite della casa farmaceutica belga GlaxoSmithKline (Gsk) avrebbe causato la morte di 14 bambini di famiglie povere e usati come cavie. Lo appurera' un'indagine avviata dalle autorita' argentine. I genitori delle vittime provengono dalle province di Santiago del Estero, San Juan e Mendoza e hanno denunciato di essere stati ingannati dai medici che non hanno detto loro della pericolosita' del vaccino ancora in fase sperimentale. (Agr)

lunedì 18 agosto 2008

NUOVI SCHIAVI

é SUCCESSO IN UN APPARTAMENTO DI QUARTO OGGIARO, PERIFERIA NORD DI MILANO
Colf segregata e violentata per 2 settimane
La donna, un'ucraina, è stata sequestrata in casa e picchiata. Arrestato l'aguzzino, un italiano con precedenti
MILANO - È stata sequestrata in casa per due settimane, minacciata, picchiata e, secondo la sua denuncia, anche violentata più volte. Fino a quando, nonostante lo stato di clandestinità, non ha trovato il coraggio di denunciare il suo aguzzino. È la terribile vicenda di una ragazza ucraina di 31 anni senza permesso di soggiorno, iniziata nei primi giorni di agosto, quando è stata assunta come colf a mezza giornata in un appartamento di Quarto Oggiaro, periferia nord di Milano, e finita sabato con l'arresto del suo aguzzino, un italiano di 41 anni con diversi precedenti.
ORDIGNO COLLEGATO ALLA PORTA - L'uomo, che ha giustificato il suo comportamento per la gelosia, non ha esitato a rinchiudere la ragazza in casa arrivando persino a confezionare un rudimentale esplosivo collegato alla porta d'ingresso, per assicurarsi che la donna non tentasse la fuga in sua assenza.
17 agosto 2008 (DA CORRIERE.IT)

COME MUORE UN BAMBINO

Milano, neonato precipita e muore
Donna cinese lo getta dal secondo piano
Un neonato di pochi giorni è morto dopo essere caduto da un appartamento al secondo piano di un palazzo a Milano, in zona stazione Centrale. Il piccolo è stato trovato sul marciapiede in condizioni gravissime: portato d'urgenza all'ospedale di Niguarda è deceduto prima di giungere al pronto soccorso. La poliza ha fermato una donna cinese che ha confessato: "Sono stata io, ero gelosa della mamma del bambino".
Il neonato era nato da soli tre giorni ed era stato affidato a una donna cinese, che ha confessato di averlo lanciato dalla finestra. Il corpicino è stato trovato nella tromba dei box di un palazzo in via Bruschetti. La stessa cinese, un'immigrata regolare di 31 anni, ha ammesso il tragico gesto per una questione di rancori nei confronti della madre del piccolo, sua connazionale.Il luogo del delitto è una casa popolare a poche centinaia di metri dalla stazione Centrale di Milano, abitato in prevalenza da immigrati asiatici soprattutto di origine cinese. "Mi sono affacciata alla finestra e ho visto il corpicino a terra, giù nei box. Non ho sentito grida", ha detto di fretta una coinquilina cinese. (TGCOM 18 AGOSTO 2008)

venerdì 15 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Milano: bimba di 4 anni muore in incidente stradale
15 ago 11:00 Cronache
MILANO - Una bambina di 4 anni, ecuadoriana, e' morta nella notte in un incidente stradale avvenuto a Milano. La piccola stava viaggiando a bordo di un furgone con altri sei connazionali quando il mezzo e' stato colpito a un incrocio da un'auto guidata da un uomo di 45 anni. Per il forte impatto il furgone si e' ribaltato e si e' schiantato su una vettura in sosta. Solo ferite lievi per gli altri cinque ecuadoriani. (Agr)

aveva la cintura?

COME MUORE UN BAMBINO

Torino, fulmine uccide bambino
La vittima colpita vicino a un albero
Un fulmine, caduto durante il forte temporale che ha sferzato Torino, ha ucciso un bambino di dieci anni. La vittima ha avuto un arresto cardiaco e i tentativi di rianimarla, eseguiti sul posto dagli operatori del servizio di soccorso 118, non hanno avuto esito. Secondo le prime informazioni è stato trovato ai piedi di un albero spezzato da un fulmine. Il corpo, oltre alle ustioni, presenta anche dei traumi da caduta.
La disgrazia si è verificata nei pressi di Borgaro (Torino), in località Mappano, in un giardino residenziale. La piccola vittima si chiamava Samuel Callegaro. E' molto probabile che Samuel stesse giocando sull'albero su cui si era arrampicato, una magnolia. Con lui, ma a terra, c'erano altri bambini. (da tgcom 15 agosto 2008).

NEWS di luglio 2008

Trasferisco qui queste notizie del sito www.freewebs.com/gvgiusti per sgomberare un po' la home page.

NEW 7 LUGLIO falsi certificati per non andare in (o uscire dal) carcere
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=27283&sez=HOME_ROMA
new 9 luglio Eluana Englaro potrà morire? La Corte d'Appello civile di Milano dice si all'interruzione dell'alimentazione e dell'idratazione.
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=27400&sez=HOME_INITALIA
NEW 10 LUGLIO. Credo che tutti i medici legali che pubblicano qualcosa lamentino che i loro lavori non compaiono in PubMed, anche se sono in Riv. It:. med. leg. o in Zacchia o in prestigiose riviste italiane di carattere giuridico. Mi pare che il problema non sia solo nostro, se è vero che la Biblioteca americana di medicina se ne è resa conto, e ora consente agli Autori, che pubblicano su riviste non censite in PubMed, di inviare personalmente i testi in corso di stampa, purchè essi siano stati esaminati da referees. Qui trovi le necessarie istruzioni. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/ Il mio personale punto di vista è che ciascun autore interessato chieda alla rivista, dove intende pubblicare, che il suo testo sia anzitutto esaminato da referees.
NEW 17 LUGLIO. Diceva Aldo Franchini che la putrefazione è un fenomeno assolutamente individuale. Non ha mai detto che fosse geneticamente determinato. Lo dico io, e affaccio questa ipotesi di studio, per i giovani ricercatori. Intanto leggi qui, io non ci capisco molto, ma le parole del Maestro, e le osservazioni personali, indirizzano in questo senso http://pubs.acs.org/cgi-bin/abstract.cgi/jacsat/asap/abs/ja8027263.html

NEW 27 luglio. Non avrei mai immaginato che ci fosse carenza di medici legali (forensic pathologists, in questi casi), posto che qualunque specializzando, almeno in Italia ma di certo anche all'estero, è ritenuto idoneo a fare una consulenza per il PM. E se non è neppure specializzando, pazienza. Alcuni Paesi sono tuttavia in difficoltà a trovare comunque dei patologi. Tra questi Paesi, vi sono il Canada, l'Australia, la Nigeria. Leggi qui http://it.mc257.mail.yahoo.com/mc/showMessage;_ylt=Aqujdk3MNbPbMdWXs4ZLqhKz2b0X?mid=1_652825_ALIKDNkAANiXSIsxjgHL0QNWdyw&fid=Inbox&sort=date&order=down&startMid=0&.rand=449477502&da=0

giovedì 14 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Treviso: scivola in canale, morto bimbo di 9 anni
14 ago 13:52 Cronache
TREVISO - Stava cercando di recuperare la sua palla caduta nel torrente ed e' morto annegato. Questa la sorte di un bambino di 9 anni, originario della Costa d'Avorio, scivolato stamane in un canale a Carita' di Villorba, in provincia di Treviso. (Agr)

COME MUORE UN BAMBINO

Il piccolo si era allontanato, da solo, mercoledì pomeriggio, nel Mantovano
Ritrovato morto bimbo di 17 mesi
Il corpo è stato individuato dai Vigili del Fuoco in una risaia a  Castel D'Ario
MANTOVA - Un bambino di 17 mesi è stato ritrovato morto in una risaia a Castel D'Ario (Mantova) . Il corpo è stato scoperto dai Vigili del Fuoco. Il piccolo si era allontanato da casa, da solo, mercoledì pomeriggio tra le sei e le sette. Le ricerche sono iniziate a sera e sono proseguite fino al mattino. Stamattina il ritrovamento. (da corriere.it 14 agosto)

martedì 12 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

ESTERI
Il piccolo Javon di Baltimora è morto di fame e di sete a soli 21 mesi. La madre, accusata dell'omicidio, fa parte della setta One Mind Ministries
Usa, lascia morire di fame il figlio"Non diceva amen dopo cena"
La violazione di una norma alla base del gesto. Per il gruppo il bambino era "un demone"
BALTIMORA - La setta diceva che quel bambino era un demone, e sua madre non ha esitato a ucciderlo. E' la storia di Jarvon Thompson, di soli 21 mesi, lasciato morire di fame e di sete da Ria Ramkisson, chiamata "principessa Maria" dagli altri adepti. A scoprire l'efferato omicidio nel maggio del 2007, è stata la polizia di Philadelphia, dove la setta inizialmente stabilita a Baltimora aveva spostato la sua sede. I dettagli sul perché del gesto sono emersi soltanto negli ultimi giorni dai documenti della corte. Secondo le autorità, l'omicidio del piccolo Jarvon risalirebbe al 2006, ed il suo corpo sarebbe stato occultato per oltre un anno, rinchiuso all'interno di una valigia verde. La madre Ria, accusata di omicidio di primo grado, è entrata nel gruppo religioso ad aprile del 2006, pochi mesi dopo la nascita di Jarvon. Convinta dagli altri adepti della natura demoniaca del figlio, reo di non rispettare alcune regole della setta (come quella di ringraziare il Signore dopo ogni pasto), non avrebbe esitato a lasciarlo morire di fame e di sete. La morte del bambino sarebbe addirittura avvenuta tra le braccia della donna ed alla presenza degli altri membri, nessuno dei quali si è interessato a tentare una rianimazione. Oltre a Ria, sono accusati dell'omicidio anche altri tre membri della setta, tra cui la "regina Antonietta", capo spirituale del gruppo. Tenta di difendere Ria la madre Seeta Khadan-Newton, che parla di lavaggio del cervello in una intervista rilasciata al Baltimora Sun: "Mia figlia era una vittima, proprio come mio nipote. Qualcuno ha preso la decisione di uccidere il bambino e lei ha eseguito le istruzioni".
(12 agosto 2008, da www.repubblica.it)

venerdì 8 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Bimbo di 8 anni muore folgorato in vacanza
Vulcano - Un bambino di otto anni, Vittorio V., è morto folgorato da una scarica elettrica mentre si trovava nell’abitazione del nonno, a Gelso.
Il tragico incidente Un bambino di otto anni è morto folgorato da una scarica elettrica a Gelso, borgo marinaro e isolato dell’isola di Vulcano, alle Eolie. Il piccolo Vittorio Vento era appena giunto con i genitori da Milazzo (Messina) ed era ospitato nella casa dei nonni. Con il papà Stefano, un militare della Guardia di Finanza in servizio a Milazzo, e la mamma Daniela Errico, originaria di Lipari, eavrebbe dovuto trascorrere qualche giornata di vacanza. L’incidente è avvenuto nell’abitazione dei parenti. I genitori e il nonno Gino che in quel momento si trovavano in casa sono accorsi alle urla del bambino e con l’auto lo hanno trasportato alla guardia medica. Ma la corsa è stata vana: il medico di turno non ha potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso.Per accertare la dinamica dell’incidente i carabinieri di Vulcano hanno avviato una indagine. (da ilgiornale.it 8.8.08)

mercoledì 6 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

Lanciano sasso e uccidono bimbo
Corsica, polizia ferma due minorenni
Un bimbo di 8 mesi è morto tra le braccia della madre in Corsica, mentre la donna passeggiava con il marito nei pressi della spiaggia di Saint-Roch a Bonifacio: una grossa pietra, lanciata da un luogo a strapiombo rispetto alla strada, lo ha colpito alla testa uccidendolo sul colpo. Responsabili della tragedia e fermati dalla polizia due adolescenti, che hanno ammesso di aver lanciato la pietra ma di non aver mirato intenzionalmente ai passanti.
Il procuratore della repubblica di Ajaccio, Josè Thorel, ha riferito che il fatto è accaduto verso sera, quando la famiglia con il loro piccolo stava tranquillamente passeggiando sulla discesa di Saint-Roch per accedere alla spiaggia di Bonifacio.I due ragazzi, di 13 e 14 anni, sono stati subito identificati dopo il lancio del sasso e fermati dalle forze dell'ordine. Sempre secondo il procuratore, al momento del loro arresto "solo uno dei due ha riconosciuto di aver lanciato la pietra, ma ha affermato di non aver voluto mirare intenzionalmente ai passanti". (da tgcome 6 agosto)

lunedì 4 agosto 2008

COME MUORE UN BAMBINO

03 ago 16:48
Turchia: in ospedale morti 27 neonati in 15 giorni
ANKARA - Ventisette neonati morti in quindici giorni. E' successo in un ospedale pubblico di Ankara, in Turchia. I medici attribuiscono le morti a motivi differenti, ma per il sindacato la causa sarebbero le cattive condizioni d'igiene. (Agr)

venerdì 1 agosto 2008

NEWSLETTER AGOSTO 2008

Ho inviato la Medico legal Newsletter di agosto 2008 (n. 20, anno II°)
NEWSLETTER AGOSTO 2008 (anno II°, n. 20)
INFEZIONI NOSOCOMIALI.
La prevenzione non- farmacologica delle infezioni nosocomiali (che comprende, fra l’altro, il lavaggio delle mani di medici e infermieri, il lavaggio delle superfici, il filtraggio adeguato dell’aria, l’impiego adeguato dei cateteri, ecc.). http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B6WJP-4SN8TY0-2&_user=10&_coverDate=07%2F31%2F2008&_rdoc=1&_fmt=&_orig=search&_sort=d&view=c&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=8ccd7217b3664df33848b8d2000f9cdb
La decontaminazione dei letti. http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B6WJP-4S38BSD-2&_user=10&_coverDate=05%2F31%2F2008&_rdoc=1&_fmt=&_orig=search&_sort=d&view=c&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=9d4bd90cc8284205c9d7e126717a5254
INQUINAMENTO DA METALLI PESANTI. L’ISTAT fornisce i dati dell’emissione di 8 metalli pesanti per gli anni 1990-2005. http://www.istat.it/dati/dataset/20080701_00/
MALATTIE PROFESSIONALI MARITTIME. Un articolo dell’avv. Alfonso Mignone. http://www.laprevidenza.it/testodilegge_dettaglio.cfm?testo=malattie_professionali_marittime.html

TERAPIE INVASIVE. AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO
Il rifiuto di terapie invasive, anche salvavita, può essere espresso dall'amministratore di sostegno che affianca il paziente: diritto all’autodeterminazione della persona rispetto agli interventi sanitari.(Tribunale di Modena, Decisione 13 Maggio 2008 - Valter Marchetti)La vicenda riguarda una donna che soffre di una malattia neurologica degenerativa (sclerosi laterale amiotrofica con la prospettiva, ineluttabile, di dover fare ricorso in tempi brevi a una ventilazione forzata invasiva) ha chiesto al marito, da lei nominato amministratore di sostegno, di opporsi a una probabile tracheotomia salvavita su di lei. La donna, la quale fatica a parlare ma è lucida, facendosi aiutare dai figli per farne interpretare il pensiero, è stata ascoltata dal giudice tutelare che ha accolto l’istanza dell’amministratore di sostegno, in quanto ha riscontrato in lei l’inequivocabile volontà di non essere sottoposta alla pratica invasiva della tracheotomia. In base agli artt. 2, 13 e 33 della Costituzione, in favore del diritto all’autodeterminazione di una persona al rispetto del cammino biologico naturale verso l’evento morte, il giudice tutelare di Modena ha autorizzato l’amministratore di sostegno a negare ai sanitari il consenso necessario per praticare la ventilazione forzata sulla paziente, ma anche a chiedere agli stessi medici le cure palliative più efficaci per annullare ogni sofferenza alla persona.(Dott. Valter Marchetti, Patrocinatore Legale, Foro di Savona)
http://www.laprevidenza.it/testodilegge_dettaglio.cfm?testo=Terapie%20salvavita%20invasive.html
Diagnosi post- mortem di alcolismo cronico http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B6W7W-4S62Y73-1&_user=10&_coverDate=09%2F30%2F2008&_rdoc=1&_fmt=&_orig=search&_sort=d&view=c&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=aa30af01ecaa3ee4b71b253742974c28
LESIONI DA AIRBAG http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B7CRN-4SG01H1-2&_user=10&_coverDate=09%2F30%2F2008&_rdoc=1&_fmt=&_orig=search&_sort=d&view=c&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=e128ba8dfd064d55a8254bfcd090a8a7
MOBBING http://www.laprevidenza.it/news.cfm?idn=2759
MOBBING http://www.laprevidenza.it/news.cfm?idn=2760
VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_5721.asp
24.07.2008 DANNI DA MOBBING AI DOCENTI UNIVERSITARI: la cognizione al giudice amministrativo. Consiglio di Stato , sez. VI, decisione 15.04.2008 n° 1739 di Francesco Logiudice http://www.altalex.com/index.php?idnot=42478
23.07.2008 Maltrattamenti, atti vessatori, mobbing, rilevanza penale, sussistenza. Cassazione penale , sez. III, sentenza 07.07.2008 n° 27469http://www.altalex.com/index.php?idnot=42397
COLTIVAZIONI DI SOSTANZE STUPEFACENTI http://www.altalex.com/index.php?idnot=42386
LESIONI PERSONALI HIV http://www.altalex.com/index.php?idnot=42263
LESIONI ELETTRICHE. Un articolo di e-Medicine di stile monografico. In inglese. http://www.emedicine.com/derm/topic859.htm#comp
INGIUSTA DETENZIONE. 23.07.2008 Ingiusta detenzione, riparazione, misure cautelari, estensione, necessità. Corte Costituzionale , sentenza 20.06.2008 n° 219 http://www.altalex.com/index.php?idnot=42415
CANNABIS E RASTA. 21.07.2008 Sull'uso di stupefacenti da parte dei RastaCassazione penale , sez. VI, sentenza 10.07.2008 n° 28720 di Carlo Alberto Zaina http://www.altalex.com/index.php?idnot=42418
HASHISH E RASTA http://www.studiocataldi.it/news_adn_asp/news_adn_32684.asp

RIVISTE. Il nostro amico Antonello Tagliaferri Scotti continua a mandarci in formato immagine i titoli degli articoli che compaiono in alcune riviste medico- legali. Più volte gli ho scritto, facendogli presente che i titoli degli articoli non servono a nulla, salvo farti arrabbiare, perché avverti la necessità di andare in biblioteca. E non ne hai il tempo, il traffico non te lo permette, non trovi parcheggio, ecc. ecc. Quel che serve, e lo dico per gli Editori, è un riassunto comprensivo e comprensibile della’articolo. ATS, per favore, faglielo presente! L’ultima rivista è questa http://by132w.bay132.mail.live.com/mail/InboxLight.aspx?FolderID=00000000-0000-0000-0000-000000000001&InboxSortAscending=False&InboxSortBy=Date&n=1938323681
Taglienti. An investigation into the correlation of knife damage in clothing and the lengths of skin wounds
COCAINA, PROFILO HEADSPACE DELLA C. Headspace profiling of cocaine samples for intelligence purposes
INCHIOSTRI delle penne a sfera, identificazione Forensic discrimination of blue ballpoint pen inks based on thin layer chromatography and image analysis
METANOLO, avvelenamenti mortali, casistica Fatal methanol intoxication with different survival times—Morphological findings and postmortem methanol distribution
STATURA. Stima della statura dalle dimensioni dei piedi. Stature estimation from foot dimensions
ALCALOIDI, avvelenamenti da
A fatal case of oleandrin poisoning
A case of β-carboline alkaloid intoxication following ingestion of Peganum harmala seed extract
Identification of sinicuichi alkaloids in human serum after intoxication caused by oral intake of a Heimia salicifolia extract
INFERMIERE. La documentazione sanitaria: responsabilità e competenza dell’infermiere - Approfondimento e relazione del Dott. Mauro Di Fresco
VACCINAZIONI, DANNI DA. Soggetti danneggiati da vaccinazioni: modalita' di risarcimento - Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Decreto 20.6.2008
PERIZIA GRAFICA http://www.altalex.com/index.php?idnot=42422
AVVOCATI IN CORSIA http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_5775.asp
ZENO continua ad offrire gratuitamente uno spazio web nel suo sito http://forensic.to/webhome/
CASO ENGLARO. 21.07.2008 Caso Englaro: patologia irreversibile e interruzione della terapia di sostegno vitale. Corte d'Appello Milano, sez. I civile, decreto 09.07.2008 di Giuseppe Buffonehttp://www.altalex.com/index.php?idnot=42384
MODIFICHE AL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE http://www.altalex.com/index.php?idnot=1497
TABELLE AGGIORNATE DEL DANNO BIOLOGICO DI LIEVE ENTITÀ http://www.altalex.com/index.php?idnot=3970
ASSUNZIONE DI PROVE ORALI http://www.altalex.com/index.php?idnot=42186
ABUSI SESSUALI NELL’INFANZIA. Può portare a disturbi psichici nell’età adulta. http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B6V7N-4SSP75V-1&_user=10&_coverDate=06%2F30%2F2008&_rdoc=1&_fmt=&_orig=search&_sort=d&view=c&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=6c537499f8899060241a867745e794d0
LA RESPONSABILITA’ DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA. Quattro incontri per Giuristi. http://by132w.bay132.mail.live.com/mail/InboxLight.aspx?n=1122834818
RADIOLOGO. La responsabilità del radiologo per mancata individuazione di forme tumorali. http://www.altalex.com/index.php?idnot=42144
FRANZONI. La sentenza di Cassazione sul caso Franzoni. http://www.altalex.com/index.php?idnot=42620
BUONE VACANZE !
1 AGOSTO 2008. ALLA PROSSIMA! GVG

IL CASO FRANZONI

La sentenza di Cassazione sul caso Franzoni. http://www.altalex.com/index.php?idnot=42620